Durata

La durata dei tirocini dipende dalla tipologia:

  • Tirocini di formazione e di orientamento: la durata non può essere superiore a 6 mesi
  • Tirocini di inserimento o  reinserimento lavorativo: durata massima 12 mesi
  • Tirocini estivi: durata massima 3 mesi
  • Tirocini promossi nei confronti di persone con disabilità: fino a 24 mesi
  • Tirocini promossi nei confronti delle persone svantaggiate definite ai sensi della legge 381 del 1991 e  successive modifiche, nonchè tirocini per richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale: fino a 12 mesi.


In tutti i casi, il periodo si intende comprensivo di eventuali proroghe. La proroga nel caso di tirocini finalizzati all'iinserimento o reinserimento al lavoro può essere concessa, a fronte di motivata richiesta da parte del soggetto ospitante, qualora  ci sial'evoluzione del tirocinio in un rapporto di lavoro con l'impresa ospitante.

Il tirocinante ha diritto ad una sospensione del tirocinio in caso di maternità, malattia e infortunio, qualora  la sospensione sia di durata pari o superiore ad un terzo del tirocinio. Nel caso di chiusura aziendale, pari o superiore a 15 giorni consecutivi, la fine del tirocinio può essere posticipata.

La durata settimanale dell'attività formativa non può essere inferiore a 20 ore settimanali e comunque non superiore al massimo delle ore settimanali di lavoro, previste dal contratto collettivo nazionale, applicato dall'azienda.

L'impegno settimanale dell'attività formativa va assolta di norma in fascia diurna e nei giorni feriali, tranne i casi in cui la specifica organizzazione del lavoro dell'azienda ospitante non ne giustifichi lo svolgimento in fascia serale o notturna o nei giorni festivi